Appalti G8, arrestato ex magistrato della Corte dei Conti

7 nov – L’ex consigliere della Corte dei Conti Antonello Colosimo è stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Roma sugli appalti per il G8. L’accusa contestata dal gip Maurizio Caivano è quella di concussione.

Il nome di Colosimo era stato fatto dall’imprenditore Francesco Maria De Vito Piscicelli nel corso degli interrogatori svolti davanti ai pm della procura di Roma, secondo i quali  avrebbe ricevuto 200 mila euro di tangenti.

Antonello Colosimo è anche l’ex capo di gabinetto del ministero delle Politiche agricole. È stato arrestato questa mattina per concussione su ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip del tribunale di Roma, Maurizio Caivano.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -