Idv, Di Pietro: “Non sciolgo il partito, lavoreremo con Beppe Grillo”

5 nov – L’Idv “è stata accoltellata alla schiena e questo è un gioco sporco che in politica non deve avvenire, ma cio’ non vuol dire che dobbiamo arrenderci, ma che dobbiamo reagire con piu’ determinazione di prima”. Lo dice, in una intervista a La Repubblica Antonio Di Pietro, secondo il quale “nel sistema politico attuale ci sono formazioni che non vedono l’ora di liberarsi dell’Idv“.

“Dentro il Pd -spiega Di Pietro- ci sono due gruppi, uno dei quali vuole accordarsi con l’Udc di Casini e mandare a monte il progetto riformista. E’ chiaro che con l’Idv dentro la coalizione il gioco fallirebbe”.

Quanto al Movimento di Beppe Grillo, Di Pietro dice che “e’ fatto di persone giovani, intelligenti e capaci, che noi apprezziamo e rispettiamo e con cui speriamo di poter collaborare per il bene del Paese e all’interno delle istituzioni”.

Di Pietro sosterrebbe la candidatura di Grillo a premier? ”Non si e’ mai proposto come tale, ed e’ stucchevole il tentativo della politica di aizzargli i cittadini contro per fermare il successo del suo movimento”, risponde l’ex pm, secondo il quale non si tratta di fare ”accordi elettorali” con il Movimento 5 Stelle anche perche’ ”il progetto politico dell’Idv” resta quello di ”ricostruire un’alleanza programmatica di centrosinistra che ha come base la foto di Vasto”.

Per quel che riguarda il partito, Di Pietro dice di aver parlato con Leoluca Orlando “che ribadisce l’impegno a rilanciare insieme a me una Idv ancora piu’ forte”. Riguardo alle polemiche sollevate dopo la puntata di Report, Di Pietro ribadisce di non aver ”mai avuto 56 case e quelle che ho le ho pagate con i miei soldi. Chi dice il contrario ne rispondera’ ai giudici”. adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -