Priorità dei radicali: amnistia, no proibizionismi, diritti civili e conversione ecologica

3 nov – E’ partito  l’ XI Congresso di Radicali italiani, nel consueto appuntamento annuale del ponte di Ognissanti. Diversamente dalle abitudini degli ultimi anni, questa volta è stata scelta Roma come luogo dell’incontro, presso l’Hotel Ergife, fino a domenica 4 novembre.

Le Commisioni istituite sono le seguenti:

1 – Dalla democrazia reale alla democrazia legale. Amnistia e federalismo europeo per uscire dalla flagranza criminale.

2 – Dallo Stato sociale allo Stato penale: stop a proibizionismi, abusi repressivi e carcerizzazione, per una nuova stagione di libertà civili

3 – Dai furti di regime alla Società aperta: contro i finanziamenti pubblici, per l’anagrafe pubblica di eletti e nominati e la riforma americana.

4Libero mercato, giustizia e conversione ecologica per battere la crisi.

Al congresso partecipa Roger Abravanel, che attualmente partecipa  ai consigli di amministrazione di Luxottica Group S.p.A., Banca Nazionale del Lavoro S.p.A., Teva Pharmaceutical Industries Ltd e dell’Istituto Italiano di Tecnologia. È presidente dell’Insead Council italiano.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -