Nozze gay in Messico, Questura dà permesso di soggiorno al marito

Condividi

 

3 nov – Treviso, roccaforte leghista, apre ai matrimoni gay. Nei giorni scorsi l’ufficio immigrazione della Questura ha rilasciato un permesso di soggiorno che consentirà a due 40enni di concretizzare il loro progetto di vita insieme.

I due, un trevigiano e un messicano, si sono sposati poco tempo fa a Città del Messico e finora, non potendo convivere stabilmente, hanno dovuto affrontare notevoli disagi e sacrifici per poter stare insieme.

Circa un mese fa il 40enne messicano ha presentato richiesta di permesso di soggiorno all’ufficio immigrazione di Treviso e nei giorni scorsi, rende noto l’associazione “Certi diritti”, è arrivato il sospirato documento.

Dalla Questura precisano che il permesso di soggiorno è stato concesso per “parente di cittadino comunitario o extracomunitario”, che nelle ultime interpretazioni della legge comprende anche i congiunti, le coppie di fatto e chi abbia contratto un matrimonio all’estero con persone del medesimo sesso.

Si tratta della prima volta che la Questura di Treviso rilascia un permesso di soggiorno per questo motivo, seguendo l’esempio delle città che la hanno preceduta, Reggio Emilia, Milano, Rimini e Roma.

http://www.trevisotoday.it/cronaca/permesso-di-soggiorno-coniuge-gay-questura-treviso.html

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -