Monti: abbiamo scelto di ridurre lo spread con la disciplina di bilancio

In Italia, con un debito molto alto e una credibilità in fase di ricostruzione” sottolinea Monti, “con tassi d’interesse alti, abbiamo scelto di ridurre lo spreand con la disciplina di bilancio e le riforme strutturali“.

3 nov – “Noi che non siamo politici siamo stati chiamati a prendere misure impopolari. Secondo i sondaggi, gli italiani le considerano delle riforme dolorose ma ci accreditano di un tasso di popolarità favorevole. La gente è più matura di quanto pensino i politici”: così il presidente del Consiglio Mario Monti in una intervista ‘esclusiva’ al quotidiano economico francese les Echos, che la titola “”La medicina è amara ma è per il bene del paese”.

“In ogni caso” chiosa il premier “gli italiani di cui si dice siano ingovernabili, chiedono il buongoverno, come già fecero seotto gli esecutivi di Amato e Prodi

E parlando delle politiche europee e delle ricette economiche dell’Ue, Monti osserva “Saremo uno dei pochi paesi ad avere un equilibrio strutturale nel 2013… Per gli altri Stati membri, mi chiedo se convenga loro chiedere una proroga” della data del ritorno all’equilibrio di bilancio. “In Italia, con un debito molto alto e una credibilità in fase di ricostruzione” sottolinea Monti, “con tassi d’interesse alti, abbiamo scelto di ridurre lo spreand con la disciplina di bilancio e le riforme strutturali”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -