Spagna: licenziamenti collettivi, società aeroporti taglia 1600 lavoratori

MADRID, 2 NOV – La società di gestione aeroportuale spagnola Aena negozia con i sindacati un piano di ristrutturazione che coinvolgerà 1.600 dipendenti, pari a circa il 10% del personale in organico, con “misure di flessibilità interna”, licenziamenti e pensionamenti volontari, informano fonti del gestore aeroportuale in un comunicato.

Aena ha un organico di 15.000 lavoratori e un debito vicino ai 14 miliardi. Sarà la prima azienda spagnola ad applicare il decreto approvato due giorni fa dall’esecutivo di Mariano Rajoy, in base al quale organismi ed enti del settore pubblico in situazione di deficit o con entrate in calo del 5% possono procedere a licenziamenti collettivi.

Il piano di ristrutturazione sarà finanziato con risorse dell’ente aeroportuale, che non esclude di applicare la mobilità geografica forzata, secondo quanto stabilito dall’accordo collettivo del settore. Altre misure previste sono la diminuzione degli orari operativi, l’ottimizzazione delle infrastrutture e la fusione di società. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -