Ecomondo 2012, a Rimini tutto il mondo sostenibile

RIMINI – Il gotha della Green Economy torna a darsi appuntamento a Rimini Fiera per Ecomondo 2012, sedicesima fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile.

Dal 7 al 10 novembre il quartiere riminese organizzerà l’esposizione leader in Italia e fra le prime in Europa – con oltre 75 mila visitatori e 1.200 imprese in sedici padiglioni – per i temi della sostenibilità ambientale.

Non a caso il Ministero dell’Ambiente ha scelto questa occasione per lo svolgimento degli Stati Generali della Green Economy, in programma il 7 e l’8 novembre, tappa conclusiva del percorso compiuto da 39 organizzazioni di imprese in collaborazione con lo stesso Ministero e con il coordinamento della Fondazione Sviluppo Sostenibile presieduta da Edo Ronchi.

Un lavoro che ha portato all’elaborazione di una piattaforma programmatica per lo sviluppo di una green economy in Italia tramite un processo aperto e partecipativo che ha visto il coinvolgimento di centinaia di esperti, rappresentanti del mondo delle imprese, delle forze politiche e della società civile.

Agli Stati Generali si aggiunge un programma di 150 eventi, curati dal comitato scientifico di Ecomondo coordinato dal professor Luciano Morselli. E poi la Città sostenibile, 6 mila metri quadrati nei quali grandi imprese italiane proporranno le soluzioni più innovative e disponibili per rappresentare la via italiana alla città intelligente, la smart city.

In contemporanea, le giornate riminesi vedranno anche lo svolgimento della 6/a edizione di Key Energy, fiera internazionale per l’energia e la mobilità sostenibili, e di Cooperambiente, da cinque anni rassegna che valorizza le migliori esperienze della cooperazione in tema di ambiente.

Alla cerimonia inaugurale di Ecomondo 2012 interverrà il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini. Nell’occasione Rimini Fiera inaugurerà anche il suo terzo impianto fotovoltaico, sviluppato su 100 mila metri quadrati. Ha una potenza di oltre 4.300 kwp, per rendere il quartiere autonomo sotto il profilo del fabbisogno energetico. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -