Monti contestato a Riva del Garda, petardi e fumogeni

27 ott – Alcune centinaia di giovani della Rete trentina ‘Welcome’ hanno manifestato in corteo per le vie di Riva del Garda per protestare contro l’arrivo del premier. In corteo scandendo slogan contro il ‘montismo’ i giovani seguiti attentamente da numerosi uomini delle forze dell’ordine, sono arrivati a 500 metri dal Palacongressi. I manifestanti protestano contro “le politiche di austerità, di privatizzaione dei servizi e di sacrifi imposti dal governo che impoveriscono le stesse famiglie di cui si parla al convegno”.

 Durante il corteo sono stati lanciati anche alcuni grossi petardi e fumogeni: “Nessuna zona rossa nel nostro futuro, fateci passare. Vogliamo il diritto di protestare e lo conquisteremo metro per metro“, e alcuni giovani vigilati dai carabinieri si sono seduti in strada per protesta gridando: “Sui nostri monti solo resistenza’, mentre le forze dell’ordine li hanno tenuti decisamente sotto sorveglianza dopo aver indossato le maschere antigas.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -