Il “con” e il “senza” Silvio, eterno problema della sinistra?

ROMA, 25 Ott -Il parafulmine del centrodestra se ne va.
Prima era facile, per tutti coloro che stavano dentro quella “casa”, sentirsi rassicurati dal fatto che ci fosse qualcuno, sul tetto, a beccarsi tutti i fulmini diretti verso loro.
Adesso, ognuno sarà esposto al maltempo politico, quindi dovrà trovare soluzioni personalizzate contro i fulmini che continueranno a saettare.
Sarà un problema per i ”fulminandi”, e lo sarà altrettanto per i “fulminatori”.
Nel ’94, la sinistra mancò la sicura vittoria perché Silvio “scese in campo”; adesso che Silvio esce dal campo, potrebbe prodursi analogo risultato.
Con lui, o senza di lui, la sinistra è sempre perdente perché questo è un Paese che non è di sinistra.
Solo un rincoglionimento generale della cosiddetta maggioranza silenziosa ( non escluso oggi) potrebbe dar luogo all’avvento della sinistra al governo.
Qualcuno potrebbe concludere: “Allora il Cavaliere è stato solo un accidente” (in termini filosofici: elemento non sostanziale).
E sbaglierebbe.
Potrebbe, invece, l’incidenza double face di Silvio giocare brutti scherzi alla sinistra.
Hai visto mai?
guglielmo donnini



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -