Disastro Monti, Confesercenti: In 9 mesi hanno chiuso 280mila imprese

25 ott – “La piccola ripresa dell’attività imprenditoriale del 2012 è già in frenata: nel terzo trimestre il saldo iscrizioni-cessazioni è ancora positivo, ma è più che dimezzato rispetto al dato di giugno. In totale, nei nove mesi di quest’anno, hanno chiuso i battenti 279mila imprese, e il saldo positivo si è ridotto a uno striminzito 19.984 in tutto il periodo”. A lanciare l’allarme è Confesercenti che chiede al governo di convocare le parti sociali.

Su “queste migliaia di chiusure, come pure sulle tante nuove aperture, c’è chiaramente il marchio della crisi. Non è un caso che l’angosciante mancanza di lavoro abbia spinto nel terzo trimestre molti italiani a costituire ditte individuali, il fenomeno di gran lunga più consistente rispetto a tutte le tipologie di impresa”.

La risposta da dare “non è certo quella di tasse più alte o le pur positive disponibilità mostrate dal Governo sulla produttività, che non può che lambire il vastissimo mondo delle piccole imprese”. Serve “ricreare un clima di fiducia che ancora manca e occorrono interventi forti per rilanciare il mercato interno ed i consumi con decisioni precise, risorse certe da ricavare con un più coraggioso taglio delle spese e tempi rapidi di attuazione.

Al Governo chiediamo allora di convocare un tavolo di confronto con le parti sociali per un esame serio ed approfondito delle questioni che possono riaprire una stagione di crescita, a partire dalla indispensabile riforma fiscale che riduca il peso della pressione tributaria su lavoro e famiglie, con un piano che possa essere sostenuto anche dopo le elezioni del 2013 pure dai partiti che hanno appoggiato l’attuale governo”. tmnews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -