La ragazza nera si e’ data fuoco da sola

WASHINGTON, 24 OTT – Si sarebbe inventata l’attacco a sfondo razzista, dandosi fuoco da sola. Colpo di scena nella tragica vicenda della ragazza nera ustionata gravemente a Winnsboro, in Louisiana.

La giovane avrebbe prima imbrattato la sua auto con un insulto razzista e la firma del KKK. Quindi si sarebbe cosparsa il corpo di liquido infiammabile, dandosi alle fiamme. Lo sostiene la polizia locale, dopo alcune ore di intense indagini.

Gli inquirenti avevano subito avuto dei dubbi sulla dinamica dell’aggressione: le analisi sul dentrificio usato per scrivere Ku Klux Klan ed un insulto razzista insieme alle impronte su un accendino e una boccetta di liquido infiammabile trovati nell’auto hanno poi portato l’Fbi a concludere che si è trattato di un gesto deliberato della donna che poi ha inscenato l’attacco razzista.

Bruciano una ragazza di colore e si firmano KKK

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -