Spiegel: 17mila miliardi di danni se Grecia, Portogallo, Spagna e Italia fuori da euro

17 ott –  – Un’eventuale uscita dall’euro di Grecia e Portogallo ”sarebbe gestibile”, ma se il ”pensionamento” coinvolgesse anche Spagna e Italia, per l’economia mondiale sarebbe un disastro da 17mila miliardi di euro.

Lo rivela uno studio della Fondazione Bertelsmann, anticipato dallo Spiegel, secondo cui la circostanza provocherebbe ‘‘eruzioni economiche in tutta Europa e nel mondo” e gli effetti ”si farebbero sentire anche tra i Paesi emergenti”.

Una perdita di 17mila miliardi di euro, spiega la fondazione tedesca, equivale ”al 44 per cento della produzione annua economica” globale. In tal caso ”la Germania si vedrebbe contrarre il proprio Prodotto interno lordo del 70 per cento”. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -