Israele, profanata la tomba di Moshe Dayan

17 ott.  – Vandali hanno profanato prima dell’alba la tomba del generale, eroe di guerra e ministro israeliano Moshe Dayan, nel 31esimo anniversario della sua scomparsa.

Lo riferisce la polizia, spiegando che sulla tomba è stata trovata la scritta ‘ministro del fallimento’ firmata ‘i caduti’. Solo due giorni fa si era tenuta una cerimonia sul luogo della sepoltura di Dayan, nel nord di Israele. Il portavoce della polizia, Micky Rosenfeld, spiega che le autorità stanno indagando, ma per ora non hanno effettuato alcun arresto.

Parole di condanna per la profanazione sono giunte dal primo ministro Benjamin Netanyahu. Dayan, ben riconoscibile per la benda nera sull’occhio, è stato a capo dell’esercito israeliano dal 1953 al 1958 e ha ricoperto l’incarico di ministro della Difesa durante le guerre del 1967 e del 1973. Successivamente, come ministro degli Esteri, ha negoziato il trattato di pace con l’Egitto. È morto nel 1981. (LaPresse/AP)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -