Mercato auto UE: settembre -11%, Fiat -18,5%

16 ott – Le immatricolazioni di auto in Europa (Ue27 + Efta) a settembre hanno registrato un ribasso dell’11% annuo a 1,132 milioni di veicoli, secondo i dati dell’associazione dei produttori Acea.

Auto: costo mantenimento annuo sale a 4.628 euro (+588 euro)

Il Gruppo Fiat ha segnato un calo annuo del 18,5% a 66.991 veicoli. La sua quota di mercato si attesta al 5,9% dal 6,5% di settembre 2011.

Il Gruppo Fiat risente “soprattutto del mercato italiano le cui perdite (-25,7%) sono sensibilmente maggiori rispetto alla media europea”, dice Fiat in una nota.

A settembre il marchio Fiat si ferma al 4,4% del mercato europeo, ma registra una buona performance in Uk (unico mercato in crescita) con un incremento di vendite del 27,2% e una quota di mercato del 2,6%.

Lancia Chrysler ha una quota stabile allo 0,7% (vendite UK + 124%), Alfa Romeo resta al livello di agosto (0,6%) e Jeep ha lo 0,2%. Ferrari e Maserati immatricolano a settembre 257 vetture complessivamente.

CRISI ZONA EURO

Le difficoltà delle vendite di auto è particolarmente accentuata nella zona euro, che secondo il Centro Studi Promotor (Csp) è del 18,5% a settembre.

“Il forte calo nella zona euro contrasta con l’andamento moderatamente positivo degli altri paesi dell’area Ue27+Efta, che in settembre vedono le immatricolazioni in crescita del 2,4%”, dice il centro studi in una nota.

Crollo del mercato auto anche in Germania: -11% a settembre

Nei 17 paesi che hanno adottato l’euro, le vendite sono in crescita soltanto nei piccolissimi mercati di Estonia (+1,8%) e Slovacchia (+46,6%), mentre tutti gli altri mercati accusano contrazioni anche di forte entità. Se si confronta poi il calo di settembre (-18,5%) con quello dei primi nove mesi dell’anno (-10,5%) emerge inoltre una chiara tendenza al peggioramento, dice ancora Csp. reuters



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -