Gasparri: ”Si’ a un candidato gay alle primarie del Pdl”

15 ott – ”Si’ a un candidato gay alle primarie del Pdl, ben venga, ma sono importanti anche i contenuti che proporra”’. Lo afferma il capogruppo Pdl al Senato, Maurizio Gasparri intervenendo a KalusCondicio.

”Certo – aggiunge – se venisse vestito come una drag queen, sarebbe per noi incandidabile. Una drag queen che si presenta alle primarie col vestito di lustrini e la parrucca bionda sarebbe meglio se restasse a casa sua”.

”Non ho un pregiudizio – continua -. Se la gente scegliesse un candidato gay, ne prenderei atto. Ma, se facesse delle proposte politiche che non condivido, non lo sosterrei, ne’ se fosse un gay ne’ se fosse un eterosessuale.

Mi interessano i contenuti e se, per esempio, un eterosessuale proponesse le unioni gay e la patrimoniale, non lo appoggerei”. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -