Verifica Costituzionale: è lecito tassare case di cura, ospedali e scuole a chiunque appartengano?

ROMA, 13 Ott – di: Carlo Violati – Mi piacerebbe molto fare una verifica costituzionale.
E vi spiego perchè: io sono convinto che la tassazione vada fatta su attività di pari tipo.
La discriminazione tra pubblico e privato, per lo stesso tipo di attività si dovrebbe verificare se sia costituzionalmente accettabile.
Chiederei allo Stato italiano, in partioclare ai Costituzionalisti, se sia ammesso dalla nostra Costituzione tassare le case di cura, gli ospedali, le scuole, indipendentemente dalla loro proprietà o direzione.
A quel punto chiederei se lo Stato vuole tassare gli ospedali, le case di cura e le scuole (statali o private).
Pensare che quelle attività (che siano della Chiesa o di privati) che sollevano lo Stato da prestazioni gratuite per il pubblico (ma non per questo non costose per i cittadini che le pagano con le tasse, seguendo l’insegnamento di un vecchio saggio, Milton Friedman, che disse: “In economia non esistono pasti gratis”) non giustifica il fatto che due fabbricati destinati alla stessa funzione siano discriminati negativamente, solo perchè pagate direttamente da chi riceve la prestazione e non costano allo Stato (e ai cittadini tramite le tasse).
Far pagare discriminando attività che si differenziano solo per appartenenza a privati o a Enti pubblici, a me, pare incostituzionale.
Inoltre, aggrava i costi al cittadino che non ingombra e sfrutta attività dello Stato.
Carlo Violati


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -