Ue e Belgio regalano 9,8 milioni di euro a famiglie povere palestinesi

BRUXELLES, 12 OTT – In arrivo un contributo di 9,8 milioni di euro per i pagamenti degli assegni sociali destinati alle famiglie povere palestinesi a Gaza e in Cisgiordania. Questi aiuti economici da Ue e Belgio, riferisce il sito web di Enpi (www.enpi-info.eu), saranno forniti tramite il programma Pegase dell’Ue a 59.599 famiglie bisognose, di cui oltre la meta’ a Gaza.

Questo contributo ”e’ complementare al nostro lavoro con il ministero per gli Affari sociali palestinese – ha spiegato John Gatt-Rutter, rappresentante Ue – per sviluppare un sistema di protezione sociale che si occupi di quanti affrontano reali difficolta’ economiche o sociali. Questo e’ tanto piu’ importante in periodi in cui si aggrava la crisi di bilancio, come quella che i territori palestinesi stanno vivendo attualmente”.

”Il principale obiettivo del Belgio – ha aggiunto Geert Deserranno, rappresentante del governo belga – e’ di creare uno sviluppo sostenibile attraverso la lotta alla poverta‘. Il meccanismo Ue di Pegase e’ perfetto per raggiungere questo scopo”.

I beneficiari degli aiuti, identificati in collaborazione con il ministro delle finanze palestinese, sono famiglie che vivono in estrema poverta’ e ricevono assistenza nel quadro di un programma nazionale di trasferimento di soldi e assistenza. I pagamenti avvengono tramite banche locali. ansamed



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -