Emilia-R.: bando da 300mila euro per alunni scuole colpite dal sisma

12 ott. – Trecentomila euro contro la dispersione scolastica e per sostenere gli alunni delle scuole colpite dal sisma. Si e’ aperto il bando per la presentazione di 40 progetti ammessi ad uno speciale contributo reso possibile dall’intesa siglata dall’ufficio scolastico regionale per l’Emilia Romagna e da UniCredit.

Da questa sinergia ha preso il via il progetto pilota per l’anno scolastico 2012-2013: “Sapere, Saper essere e Saper fare”. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del piu’ ampio progetto di sostegno alle popolazioni dei territori interessati dal terremoto dello scorso maggio e punta a sostenere attivita’ didattiche e ricreative volte a contrastare la dispersione scolastica.

Il bando e’ finalizzato a sostenere progetti presentati dalle istituzioni scolastiche statali e paritarie con sede nei Comuni delle aree colpite dal sisma, per il sostegno allo studio ed attivita’ integrative da destinarsi agli alunni delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado.

Le erogazioni sono destinate in primo luogo alle realta’ scolastiche obbligate a riduzioni del calendario e del tempo scuola giornaliero e sono volte a sostenere iniziative di ampliamento, diversificazione, sostegno ed integrazione dei percorsi di insegnamento e apprendimento. Particolare attenzione sara’ rivolta ai ragazzi che vivono condizioni di vulnerabilita’ ed hanno bisogno di adulti competenti come riferimento per un tempo piu’ lungo di quanto la scuola possa offrire nelle condizioni di emergenza causate dal terremoto.

I progetti dovranno prevedere lo sviluppo di forme di insegnamento particolari, utilizzando metodologie attive di gruppo, attuando esperienze dirette e concrete, utilizzando materiali di studio anche diversi dai libri di testo e quindi anche fruendo delle molte possibilita’ offerte dalle nuove tecnologie. Questi ‘laboratori’ didattici potranno svilupparsi anche in spazi diversi dalle sedi scolastiche, come fattorie didattiche, centri ricreativi e centri sportivi.

“La scuola emiliana – ha dichiarato Elena Ugolini, sottosegretario al ministero dell’Istruzione intervenuta alla conferenza stampa di presentazione del bando a Bologna- ha dato prova in questi mesi di saper trovare tutte le strade per continuare a fare una proposta didattica ed educativa ai propri studenti. Ci sono esempi incredibili della capacita’ di iniziativa, della passione e della motivazione di insegnanti e dirigenti che sono andati anche sotto le tende a cercare i propri alunni”. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -