Formigoni: “se cado io, cade tutto il nord”

 11 ott. – La Lega Nord chiede l’azzeramento della giunta Formigoni con eventualmente un nuovo presidente. A dirlo e’ il segretario della Lega Lombarda Matteo Salvini uscendo dall’incontro con il gruppo del Carroccio a palazzo Pirelli.

“Lasciamo a Formigoni – spiega – la scelta se fare un passo di lato o indietro. Ci rifletta questa notte, la Lega e’ determinata ad andare avanti. Ci aspettiamo quanto meno l’azzeramento della giunta, il dimezzamento dei nuovi assessori con eventualmente un nuovo presidente di giunta” che traghetti al voto la regione. Per Salvini a questo punto e’ “probabile” che si vada al voto ad aprile.

Se cade la Lombardia un secondo dopo cadono Veneto e Piemonte”. E’ quanto avrebbe riferito il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ai suoi collaboratori, dopo che la Lega Nord ha chiesto al governatore “di fare un passo di lato o indietro”, in seguito all’arresto dell’assessore alla Casa, Domenico Zambetti, per concorso esterno in associazione mafiosa. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -