Scioglimento comune Reggio C., Alvaro (Pdl): toppa piu’ grave del buco

Reggio Calabria, 10 ott – ”Quel che era sperabile non avvenisse si e’ purtroppo verificato con una scelta prettamente ‘politica’ da parte di un Governo che si picca a definirsi tecnico, ma che tecnico non e’ mai stato. E se c’era qualche dubbio, in proposito, lo ‘scioglimento del Comune di Reggio Calabria’ lo ha letteralmente dissolto.

Governo scioglie il Comune di Reggio Calabria per ‘contiguità mafiose’

Soprattutto quando, per giustificarsi, la Cancellieri ha tentato di mettere una toppa che si e’ dimostrata piu’ grave del buco che aveva determinato col suo decreto”. Lo ha dichiarato Giovanni Alvaro, del Pdl.

”A che serve, infatti, privare una citta’ del suo Consiglio Comunale e poi sostenere che ‘il decreto non era sanzionatorio, ma semplicemente preventivo’? Serve solo a dar ragione – dice Alvaro – a quella parte (la sinistra) che, da mesi, insegue l’obiettivo dello scioglimento puntando a scalzare Demetrio Arena, per indebolire il suo predecessore, perche’ democraticamente non era in grado di sconfiggerli; e contemporaneamente tentare di addolcire la pillola fatta ingoiare ad un centro-destra, che non vuol fare la fine di Socrate con la cicuta, aggiungendo che comunque la valutazione ‘interessa l’attuale amministrazione e non la passata”’.

”Come si vede un colpo al cerchio ed uno alla botte. Il classico maldestro tentativo, da ‘politicante’ incallita – afferma Alvaro – che, di sicuro, scontenta tutti. Scontenta i moderati che si sentono depredati di un consenso popolare che puo’ riesprimersi solo tra 18 mesi; scontenta gli scippatori che si trovano in mano una ‘assoluzione’ di Scopelliti che, in effetti, era il vero obiettivo della campagna denigratoria e che volevano, fortissimamente volevano, farlo uscire dalla vicenda letteralmente massacrato incapace di poter resistere ai secondi e terzi tempi della campagna”. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -