Immigrati, Riccardi: contro datori di lavoro sfruttatori si picchiera’ duro

Roma, 10 ott – ”Ci sono grossi interessi che riguardano il caporalato soprattutto in agricoltura con stranieri che sono tenuti in schiavitu”’ ma su questo ”dopo il 15 ottobre (termine ultimo per la regolarizzazione dei lavoratori immigrati ndr) si andra’ duri e si picchiera’ duro.

Ci sono delle misure molto severe che sono quelle della direttiva europea che abbiamo recepito”. Lo ha dichiarato il ministro per la Cooperazione e l’Integrazione, Andrea Riccardi ai microfoni di Radio Anch’io su Radio 1 in merito all’opportunita’ per i datori di lavoro e clandestini di mettersi in regola con un versamento di mille euro e la dimostrazione di essere in Italia dal 2011.

I datori di lavoro colti ad utilizzare lavoratori stranieri in modo clandestino saranno puniti – ha aggiunto Riccardi – Prima o poi arriveremo a prosciugare le sacche di clandestinita’ ma se uno fa la domanda con le carte in regole non si deve aver paura”. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -