Spagna, per Iberia in arrivo 6mila licenziamenti

9 ott – MADRID – Per far fronte a perdite operative di 263 milioni di euro nel primo semestre, Iberia sta ultimando un piano di ristrutturazione, che comportera’ il licenziamento di 6.000 lavoratori, informano fonti sindacali citate oggi dal quotidiano ABC.

Gia’ ad agosto, in una lettera inviata agli impiegato della compagnia, il consigliere delegato del gruppo, Rafael Sanche-Lozano, annunciava ”importanti sacrifici” per far fronte alla situazione di ”autentica emergenza”, con una batteria di misure, che avrebbero riguardato le ”dimensioni della compagnia, le condizioni di lavoro di tutti gli impiegati e il volume dell’impiego”.

Il piano di ristrutturazione, secondo le fonti, sara’ presentato a novembre. I lavoratori temono che includa anche riduzioni salariali del 5%, congelamento degli scatti di anzianita’ durante i prossimi due anni, soppressione della paga straordinaria di aprile, in funzione dei risultati del gruppo.

I sindacati reclamano di recuperare le rotte cedute da Iberia a Iberia Express, la low cost del gruppo; a Vueling, di cui la compagnia e’azionista di maggioranza; e Air Nostrum, che opera come franchigia nei voli di corta distanza. Il sindacato dei piloti, Sepla, denuncia che la ristrutturazione e’ diretta da Londra e che, pertanto, viola i principi della fusione fra Iberia e British. Tuttavia prevede che, sebbene il piano iniziale di ritrutturazione parli di 6.000 licenziamenti, alla fine questi saranno ridotti a 2.000 lavoratori. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -