Onu: Ban Ki-moon nomina Prodi inviato speciale nel Sahel

6 ott – Il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon ha reso noto al Consiglio di sicurezza di voler nominare l’ex premier italiano Romano Prodi come suo inviato speciale nella regione africana del Sahel (sud del Sahara), colpita dalla guerra civile in Mali e dalla siccita’. Lo rivela l’agenzia Reuters.

Pam e UE: 30 milioni di euro per il Sahel

”Sono lieto di informarvi della mia intenzione di nominare Romano Prodi (Italia) come mio inviato speciale per il Sahel”, ha scritto Ban in una lettera al Consiglio di sicurezza, ottenuta in esclusiva dalla Reuters.
”Prodi ha una lunga e notevole carriera di governo e di diplomazia internazionale come creatore di consenso, avendo lavorato come primo ministro in Italia e presidente della Commissione europea per diversi anni”, ha scritto Ban al presidente del Consiglio, il guatemalteco Gert Rosenthal. Quest’ultimo ha informato della cosa i colleghi dell’organismo, aggiungendo che approvera’ la nomina di Prodi se non verranno presentate obiezioni entro martedi’ prossimo, 9 ottobre.

Riccardi allarmato per islamizzazione nel Mali, servono fondi cooperazione

Il Mali e’ precipitato nel caos a marzo, quando un golpe militare ha rovesciato il presidente, creando un vuoto di potere che ha permesso ai ribelli tuareg di conquistare due terzi del paese. Estremisti islamici legati ad Al Qaida hanno poi preso il controllo di diversi territori al nord.
La guerra civile in Mali e’ scoppiata in un momento in cui il Sahel (una delle regioni piu’ povere al mondo) e’ sull’orlo di una catastrofe umanitaria, dovuta alla siccita’ e alla conseguente carestia.
L’alleanza fra gli stati dell’Africa occidentale (Ecowas) ha elaborato un piano per aiutare le truppe del Mali a riconquistare il nord. Il leader ad interim del paese, Dioncounda Traore, ha chiesto all’inizio di questo mese al Consiglio di sicurezza dell’Onu di autorizzare il piano. ansa

Sahel: fra separatisti, terroristi ed estremisti religiosi, Mediterraneo a rischio



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -