Immigrati, da Emilia Romagna il 15% delle domande di regolarizzazione

6 ott – Una domanda su sette per la regolarizzazione dei lavoratori stranieri prevista dal decreto legislativo del governo Monti arrivera’ dall’Emilia Romagna. Ad annunciarlo e’ stato l’essore regionale al Lavoro, Patrizio Bianchi, rispondendo in Assemblea legislativa ad un’interrogazione dei consiglieri della Lega Nord Manes Bernardini, Mauro Manfredini, Roberto Corradi e Stefano Cavalli.

Nel documento del Carroccio si chiedevano, infatti, dati precisi sulle conseguenze in regione della sanatoria che Bernardini ha definito “una legge che va a premiare gli schiavisti“. Bianchi ha infatti spiega come, a fronte di 380 mila lavoratori potenzialmente interessati in tutta Italia, alla data del 28 settembre erano giunte a livello nazionale solo 32 mila richieste, e di queste il 15% proveniva dall’Emilia Romagna.

L’assessore ha sottolineato inoltre come “in Parlamento vi e’ stata una consapevolezza diffusa e trasversale della necessita’ di un periodo di ravvedimento operoso per i datori di lavoro che non rispettavano le leggi”. adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -