A Roma è Fiorito un monumento! “Oportet ut scandala eveniant”:

Condividi

 

ROMA, 25 Sett – “Oportet ut scandala eveniant”: dicevano i romani per far capire che gli scandali possono essere un bene. In sostanza, il male che produce il bene.
Come definire la vicenda dell’ex An Fiorito, se non classificandola quale incomparabile aiuto per coloro che si dichiarano contrari alle preferenze?
Fiorito, il re delle preferenze nella zona di Anagni, il padrone del territorio dal punto di vista elettorale, ha sfatato la leggenda che la via delle preferenze sia un modo altamente democratico di fare politica.
Si mettano l’animo in pace i perenni cacciatori di poltrone allevati da Pierfurby Casini; e altrettanto facciano alcuni degli ex An, malati anche loro di preferenze.
Bisognerebbe fare un ”monumento” a Fiorito per aver salvato il Paese dal male del mercato del voto.
Dalle campagne elettorali costosissime per comprare consensi.
Altro che nobili scelte di alto senso democratico.
L’invenzione di De Gaulle per salvare la Francia dai mille governi inetti, potrebbe essere la nostra salvezza.
Si deve al Generale se la Francia ha governi stabili e maggioranze ben definite.
Il sistema elettorale è un mezzo per l”esercizio della democrazia, e non dovrebbe essere pensato e ripensato ogni volta in rapporto all’esigenza di battere l’avversario politico del momento.
O di non farlo vincere, affinché la palude diventi ancora più limacciosa.
Ma, come dice un vecchio adagio, “Iddio acceca coloro che vuole perdere”.
Occhio, dunque, amici!
guglielmo donnini

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -