L’Occidente cambi rotta con l’islam

ROMA 23 Sett – Eppure resta in noi occidenta­li­ un senso di incredulità prima an­cora che di orrore quando vedia­mo, come è accaduto ieri, che, col pretesto del misero film contro Maometto, il mondo si tinge di nuovo tutto quanto di rosso san­gue. Non possiamo fare a meno di chiederci per che cosa sono dun­que morti i 17 pakistani massacra­ti ieri a Lahore e a Karachi, per co­sa è stata messa a ferro e fuoco l’In­donesia, perchè proprio ieri un commando terrorista palestinese ha lasciato sul terreno un soldato israeliano nel Negev perdendovi anche tre dei suoi adepti, perchè Parigi è sotto assedio, perchè fino da noi a Roma, a Sydney in Austra­lia, e in Tunisia, in Libano, in Ye­men, e davanti all’ambasciata francese al Cairo si sventolano le bandiere nere di minaccia al no­stro mondo… in Oriente e in Occi­dente i musulmani in piazza san­no bene che noi, nel nostro mon­do, la stessa critica irridente che applichiamo alle loro icone le ap­plichiamo alle nostre [……]
Dalla fine del secolo scorso ha preso il so­pravvento, nonostante la voce po­tente del professore Bernard Lewis, la scuola storica di Edward Said, che ha letto la storia dell’ Islam come una storia in cui l’Occi­dente non ha fatto altro che tenta­re di sopraffarne gli uomini e la fe­de. Niente di più falso. Nel VII se­colo il bacino mediterraneo era cristiano finchè non arrivò l’Islam dall’Arabia e conquistò la Palesti­na, la Siria, l’Egitto, il Nordafrica. Avanzò in Europa conquistando la Sicilia, la Spagna, il Portogallo, arrivando fino in Francia e in Ita­lia. Le navi giunsero fino a Ostia. Le Crociate, che è di moda dipin­gere come prima forma di impe­rialismo occidentale, furono un modo di rispondere alla Conqui­sta, quale che possa essere (e il mio è disgustato) il giudizio sul comportamento dei crociati in guerra. Questa fu solo la prima on­data, e la conquista si concluse se­coli dopo con l’ondata Ottomana.
Ci furono pascià turchi a Buda­pest e a Belgrado, i musulmani as­sediarono Vienna: fino a tutto il XVII secolo l’Europa ha vissuto sempre sotto l’attacco musulma­no e fu ricacciandolo indietro che si avventurò nella reconquista .
L’Impero Ottomano dura dal 1299 al 1922, dunque 623 anni. Bi­sognerebbe ristabilire nella co­scienza pubblica la verità storica, togliere la vittimizzazione dell’ Islam dalla testa nostra e degli isla­mici in primis, costruendo su un piano di parità un rapporto final­mente senza rancore da parte lo­ro.
In secondo luogo, la politica do­vrebbe finalmente agire. È stato comodo appoggiarsi ai vecchi dit­tatori alla Mubarak e poi inneggia­re alle rivoluzioni arabe: ma se mettessimo dinnanzi ai nostro oc­chi il faro dei diritti umani e civili e la libertà di opinione, potremmo forse avere la stessa luminosa ini­ziativa che portò Ronald Reagan, con l’emendamento che condizio­nava certi rapporti economici e commerciali alla libertà di movi­mento dei russi, a mettere l’Unio­ne Sovietica in scacco. Altro che il filmetto mostrato in questi giorni in cui Obama e la signora Clinton si scusano di nuovo e di nuovo.

Fiamma Nirenstein

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “L’Occidente cambi rotta con l’islam”

  1. finche’ ci saranno persone illustri ,storici che cambieranno le motivazioni che hanno portato l’Europa a intraperndere le crociate,finche’ ci saranno persone illustri che mentiranno volutamente su come si sono comportati gli isalmici,durante i secoli con i nostri antenati,finche’ il capro espiatorio sara’ sempre il cattolicesimo,ed i cattolici come male della terra,e non di benessere,di liberta’ di giustizia,finche’ ci saranno dei Neroni,che bruceranno tutto cio’ che e’ intorno a noi,e daranno la colpa sempre ai cristiani di quello che succede,anche se cristiani non sono,non credo che si alzera’ un dito per difendere la nostra cara Europa,la daranno,la faranno cadere in mano a costoro,solo perche’ in questo modo,si sentiranno riscattati,e ci faranno pagare il prezzo che loro credono noi dobbiamo a costoro,mentre invece,il loro prezzo,il prezzo di tutti i crimini che hanno commesso nei secoli contro il popolo europeo,quello non va pagaro,e’ il diritto dei mussulmani di uccidere e trucidare,hanno come lìagente 007,liberta’ di uccidere….a nome del loro dio…se questo non e’ l’anticristo cos’e’? ogni 66o anni circa torna all’attacco per distruggerci,e stavolta si avvale anche dell’aiuto dei sinistri europei,che non vedono l’ora di distruggere tutto cio’ che e’ cristiano,talmente ci odiano,ma il peggio e’ che fra loro ci sono preti,vescovi,credenti…che credono che essere sinistri voglia dire ” portare uguaglianza,”anche a scapito di farci annientare tutti..

    .

Commenti chiusi


Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -