Terrorismo sui Diritti Umani: Terzi: “diffamazione religiosa e’ reato”

Condividi

 

ROMA, 20 SET –  Sempre in crescendo le limitazioni alla libertà di espressione e di stampa.

Il tecnocrate Giulio Terzi si cimenta in una bizzarra concezione della Costituzione: ”E’ una linea sottile, ma chiara” quella che separa la liberta’ di religione dalla liberta’ di espressione e ”il codice penale italiano, anche nei sui ultimi aggiornamenti, definisce il reato di diffamazione religiosa”.

Cosi’ il politecnico Giulio Terzi in merito alle violenze scoppiate nel mondo musulmano per le vignette su Maometto e il film anti-Islam. Secondo Terzi pero’ ”non e’ ammissibile nessun pretesto per scatenare violenze diffuse o individuali,”.

Bisogna dire che Terzi, ce la mette tutta. Peccato che non si è dato tanto da fare per i nostri Marò e per Cristiani perseguitati e uccisi ovunque, ma per questa ennesima pagliacciata dei musulmani si strappa i capelli.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -