Ex capo segretaria Fiorito, erano ordini

Condividi

 

(ANSA) – ROMA, 17 SET – Ha risposto alle domande dei pm per oltre tre ore Bruno Galassi, ex capo della segreteria di Franco Fiorito, il consigliere regionale del Pdl accusato di peculato.

L’uomo, sentito come teste dal procuratore aggiunto Alberto Caperna e dal sostituto Alberto Pioletti, ha spiegato ai magistrati che aveva la delega a operare sul conto del gruppo consiliare del Pdl alla Regione Lazio, chiarendo pero’ di aver eseguito gli ordini che gli venivano dati.

La Regione Lazio si costituira’ parte civile nel caso dei fondi Pdl. Lo ha annunciato la presidente della Regione Lazio Renata Polverini, nell’intervento di replica al Consiglio. ”Non devo essere io a dire al consigliere Fiorito o al Pdl, se la magistratura accerta le colpe – ha spiegato – che quei soldi vanno restituiti. Lo prevede la legge. Ci costituiremo parte civile. Se quei soldi sono andati in una direzione e’ giusto che ritornino nelle casse della Regione”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -