Anarchici: Adinolfi: blitz in corso, fermati Gay e Costito.

Condividi

 

GENOVA, 14 sett – Perquisizioni in più regioni nell’ambito dell’indagine sul ferimento del dirigente Ansaldo Roberto Adinolfi. Fermati due anarchici Nicola Gay, 44 anni, e Alfredo Costito, 46. Anche la compagna di Costito sarebbe indagata ma non sottoposta a fermo. Polizia e carabinieri stanno setacciando anche centri di aggregazione di area anarchica.

I carabinieri stanno eseguendo alcuni arresti nell’ambito dell’indagine sulla gambizzazione di Roberto Adinolfi, il dirigente Ansaldo ferito a Genova nel maggio scorso.

Il blitz, portato a termine da carabinieri e Digos della Questura di Genova, ha portato al fermo di polizia giudiziaria di due anarchici, Nicola Gay, 44 anni e Alfredo Costito, 46. Secondo le prime informazioni, anche la compagna di Costito è indagata ma non sottoposta a fermo. Proseguono intanto le perquisizioni delle forze dell’ordine a carico di alcuni sospettati a Bordighera, Cuneo e a Pistoia.

Secondo quanto appreso polizia e carabinieri genovesi stanno setacciando non solo residenze ma anche centri di aggregazione di area anarchica.

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -