Domenica di sangue in Iraq: attacchi in diverse zone, 20 morti

9 set. – Domenica di sangue in Iraq con attacchi in diverse zone del Paese che hanno fatto una ventina di morti. Il bilancio piu’ grave si e’ registrato a Balad, a nord di Baghdad, dove 11 soldati sono stati uccisi e altri 8 feriti nell’attacco contro una postazione militare.

Un commando ha aperto il fuoco e lanciato razzi contro un posto di blocco e ha fatto esplodere una bomba al passaggio dei soldati giunti in soccorso dei commilitoni sotto attacco. Vicino a Kirkuk, nel nord, un’autobomba e’ esplosa davanti alla sede della compagnia petrolifera North Oil causando 7 morti e 17 feriti. Le vittime cercavano un impiego come guardie per la sorveglianza degli impianti petroliferi.

Nel sud, infine, una bomba e’ esplosa davanti al consolato onorario francese a Nassiriya, uccidendo una persona e ferendone un’altra. La deflagrazione e’ avvenuta prima dell’arrivo del console onorario. In Iraq le violenze sono in calo rispetto al 2006 e al 2007, ma le forze di sicurezza sono ancora bersaglio di frequenti attacchi. Nel mese di agosto ci sono 278 morti. (AGI) .

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -