UE: 5 milioni di euro a Sicilia per riqualificare aree forestali

Condividi

 

8 set – Il dipartimento Azienda Foreste demaniali dell’assessorato alle Risorse agricole e alimentari della Regione siciliana finanziera’ cinque milioni di aiuti del Piano di sviluppo rurale (Psr) Sicilia 2007-2013 attraverso il bando della misura comunitaria 227 per il ”Sostegno agli investimenti non produttivi”. Beneficiari dei contributi sono i privati, i comuni e gli enti pubblici locali che realizzano investimenti funzionali alla riqualificazione delle aree forestali.

L’obiettivo, ha detto l’assessore regionale al ramo, Francesco Aiello, ”e’ migliorare l’ambiente e il territorio, conservando gli ecosistemi forestali di pregio e favorire la fruizione pubblica delle foreste siciliane”. La procedura valutativa della misura comunitaria e’ a ”bando aperto” (sono previste scadenze diverse per ogni misura), con meccanismo ”stop and go” (sono individuate diverse fasi temporali. alla fine delle quali vengono acquisite e ammesse alla fase istruttoria le domande presentate).

Per accedere alle agevolazioni, la domanda di aiuto dovra’ essere presentata, attraverso il sistema informatico Sian: per la prima, dalla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana fino al 31 ottobre 2012; per la seconda sottofase, dal 15 novembre 2012 al 15 gennaio 2013. Ulteriori informazioni sono gia’ disponibili nei siti web istituzionali: www.psrsicilia.it e www.regione.sicilia.it/Agricolturaeforeste/Assessorato.

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “UE: 5 milioni di euro a Sicilia per riqualificare aree forestali”

  1. In aumento le foreste in Italia, lo conferma l’inventario nazionale
    Negli ultimi 20 anni il patrimonio forestale italiano è aumentato di circa 1,7 milioni di ettari, raggiungendo oltre 10 milioni e 400 mila ettari di superficie.
    http://www.ilcambiamento.it/foreste/aumento_foreste_italia_inventario.html

    Ma l’allarme è continuo:
    I grandi ‘polmoni verdi’ dell’Italia sono a rischio, dieci i parchi in pericolo
    http://bit.ly/N0TqCt

    E piovono soldi .. vostre tasse nel buco verde/nero del catastrofismo pilotato.

    Mi chiedo se per milioni di anni ste foreste son state tanto bravine da cavarsela da sole, come mai adesso urgono interventi di tanti bravi eco-salvapianetino?

    • ti faccio un esempio che forse con le foreste c’entra poco,ma che rende l’idea di quello che è successo e del perchè “tocca sempre a pantalone di pagare” : Hai presente la FIAT di Termini Imerese ? Bene è stata voluta dai DC per raccogliere voti … e ci hanno guadagnato …. Agnelli l’ha fatta “convinto” dai finanziamenti e dagli utili che poteva fare …. adesso che non serve più nè ai politici , nè a Marchionne ….. via tutti ,ma i i danni all’ambiente chi li paga? Termini Imerese poteva essere un polo di sviluppo turistico eccezzionale , ma adesso è deturpato dall’industria … che se la è colta ! A chi credi che toccherà pagare?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -