Passera: la chiusura dell’Ilva costa 8 mld di euro

5 sett – Il costo della chiusura dell’Ilva di Taranto sarebbe di circa 8 miliardi di euro l’anno. E’ quanto ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera nel corso di un’informativa al Senato sul caso Ilva. Informativa condotta insieme al ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, il quale da parte sua ha fatto sapere che nel decreto legge del governo non c’è neanche un euro di danaro pubblico per l’azienda.

Il costo di una eventuale chiusura dell’impianto – ha evidenziato il ministro Passera – avrebbe conseguenze negative sia dirette che indirette che pensiamo debbano essere prese in considerazione nelle decisioni che riguardano il futuro dell’impianto stesso. Complessivamente – ha aggiunto – si determinerebbe un impatto negativo che è stato valutato attorno ad oltre 8 miliardi di euro annui imputabile per circa 6 miliardi alla crescita delle importazioni, per 1,2 miliardi al sostegno al reddito ed ai minori introiti per l’amministrazione pubblica e per circa 500 milioni in termini di minore capacità di spesa per il territorio direttamente interessato”.

Secondo Passera, “in una fase di calo globale del mercato è evidente che l’eventuale uscita di uno stabilimento come quello di Taranto sarebbe guardata con estrema soddisfazione dai maggiori competitor europei e mondiali”. Tali considerazioni – ha concluso – sono certamente importanti, ma in nessun caso possono, naturalmente, giustificare il mantenimento di situazioni di rischio ambientale e per la salute dei lavoratori e dei cittadini al di fuori delle normative”. tmnews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -