Allarme crisi Serbia: servono 2,5 mld euro per pagare salari

premier serbo Ivica Dacic

BELGRADO, 3 SET – Il premier serbo Ivica Dacic ha lanciato oggi un grido d’allarme sullo stato delle finanze pubbliche del Paese, affermando che e’ necessario trovare in tempi brevi il corrispettivo di 2-2,5 miliardi di euro per poter pagare stipendi e pensioni. Il deficit di bilancio, ha aggiunto, e’ attualmente almeno il doppio di quanto pianificato nei primi sei mesi dell’anno.

”Il mio compito e’ quello di assicurare che la popolazione e il Paese riescano a passare nel modo meno doloroso possibile attraverso l’attuale crisi economica”, ha affermato il premier.

Delle difficolta’ economiche della Serbia e dei problemi che deve affrontare il governo, ha osservato Dacic, parlera’ nei colloqui che avra’ domani a Bruxelles con la dirigenza Ue. (ANSAmed)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -