Violenza sessuale su coetanea: 3 minori dell’est in comunità

Condividi

 

Padova, 1 sett. – Costringevano una coetanea a consegnargli denaro e ad avere rapporti sessuali con loro. Tre minorenni, originari dell’Est Europa, sono stati portati in comunita’, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale per i Minorenni di Venezia, con le accuse di violenza sessuale di gruppo, rapina, estorsione, minacce e percosse in concorso.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Albignasego, nel padovano, le violenze andavano avanti da oltre tre anni, da quando cioe’ i tre minori da amici si erano trasformati in aguzzini, sottoponendo la vittima a soprusi di ogni genere, costringendola con percosse e minacce a consegnare denaro e ad avere rapporti sessuali con loro.

L’incubo della ragazza ha avuto termine solo quando la ragazzina ha trovato il coraggio di confidare alla madre quanto stava subendo. A quel punto insieme si sono recate dai carabinieri a sporgere denuncia. Il gip del Tribunale per i Minorenni, Federica Pirgoli, tenuto conto della pericolosita’ sociale dei giovani, al fine di proteggere l’incolumita’ fisica e psicologica della vittima, ha disposto, come unica misura cautelare idonea, il collocamento in comunita’ dei tre. (Adnkronos)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -