Veltroni: “Il Pd non può delegare a Casini il positivo rapporto con Monti”

2 sett – “Il Pd non può delegare a Casini o a chiunque altro posizioni e culture realiste e il positivo rapporto con Mario Monti. E non deve avere paura di un rischio elettorale all’estrema sinistra perché semmai quel rischio è nelle posizioni dell’antipolitica che non si contrasta con risposte conservatrici”.
Lo dice in un’intervista a La Repubblica Walter Veltroni che aggiunge: “qualsiasi ‘ridotta’ venga proposta da Renzi da una parte e dai giovani turchi dall’altra, lo dico con amicizia, rischia di prescindere dalla grande storia della sinistra democratica e o dalla natura stessa della nascita del Pd”.
Prima la legge elettorale, poi le primarie – Per ora la sfida alle primarie resta in secondo piano, dice, almeno fino a quando si capirà con quale legge elettorale si andrà al voto. “Il governo aveva un obiettivo quando è nato: evitare la catastrofe finanziaria. Questo obiettivo lo ha raggiunto – afferma Veltroni -. Ma il suo mandato non era riformare l’Italia, compito che tocca a una maggioranza politica che non può andare dal Pd al Pdl.tiscali

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -