Si cercano 500 mln di dollari per impianto dissalazione a Gaza

Condividi

 

1 sett – La Striscia di Gaza rischia di diventare ‘invivibile’ a causa della siccita’ se non verra’ approvato un piano da 500 milioni di dollari per la costruzione di un desalinizzatore.

Donatori arabi, europei e non europei, per realizzare impianto dissalazione a Gaza

Lo hanno affermato gli esperti riuniti a Stoccolma per la World Water Week. Tutta l’acqua per 1,6 milioni di persone che abitano la Striscia viene da una falda condivisa con Israele ed Egitto, che solo in parte viene riempita dalle piogge ogni anno.

L’obiettivo del progetto targato Upm (unione mediterraneo) e’ quello di produrre 100 milioni di metri cubi di acqua potabile l’anno, per alleviare il forte deficit idrico della popolazione

I paesi arabi, coordinati dalla Banca islamica per lo sviluppo, si sono impegnati a fornire la meta’ dei fondi che serviranno dopo un contributo previsto di finanziamenti europei. Altri 10 milioni di euro invece sono stati annunciati dalla Francia in occasione del Forum mondiale dell’acqua di Marsiglia.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -