Reclamava figlia rapita da padre in Arabia, morta Candice Cohen-Ahnine

31 ago – PARIGI – Qualche anno fa Candice Cohen-Ahnine era salita agli onori della cronaca in Francia con la sua battaglia giudiziaria per rivedere la figlia rapita dal padre, un membro della famiglia reale saudita.

In Francia pubblicò un libro che rese nota al mondo la sua vicenda (titolo: “Rendez-moi ma fille!”) e iniziò una battaglia legale che vinse nel gennaio 2012, perché il tribunale di Parigi minacciò il suo ex compagno di arresto internazionale.

Venerdì 17 agosto 2012 il cadavere della trentacinquenne Candice è stato rivenuto nel suo appartamento parigino, in circostanze che gli inquirenti hanno definito “oscure”.

La donna, la cui figlia Haya, 11 anni, vive in Arabia Saudita, è caduta dalla finestra del suo appartamento parigino. Un testimone che abita nel palazzo di fronte ha dichiarato di averla vista cadere mentre tentava di passare da una finestra all’altra dall’esterno.

Sul corpo sara’ effettuata un’autopsia, riferisce il quotidiano Le Figaro, che nel 2008 raccolse la sua testimonianza.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -