Energia, piano governo: 180 miliardi e taglio del 19% delle emissioni di gas serra

31 ago – Investimenti stimati in 180 miliardi di euro, taglio del 19% delle emissioni di gas serra rispetto al 1990, riduzione di 15 miliardi l’anno della fattura energetica estera, fonti rinnovabili al 23% dei consumi.

Sarebbero questi gli obiettivi al 2020 fissati nella nuova strategia energetica nazionale, secondo quanto riferisce Il Sole 24 Ore.

La strategia portebbe anche a risparmi per 8 miliardi grazie all’efficienza e ad un calo della dipendenza energetica dall’estero dall’attuale 82% al 65% anche grazie al rilancio della produzione nazionale che secondo l’esecutivo puo’ mobilitare 25 mila posti di lavoro.

Rinnovabili: chiude la tedesca Sovello, 1.000 dipendenti licenziati

Rinnovabili: Vestas taglia altri 1.400 posti di lavoro

Rinnovabili, anie-gifi: industria fotovoltaico rischia la bancarotta

In questo senso sono allo studio una semplificazione dei processi autorizzativi, la revisione del limite di 12 miglia per le esplorazioni offshore e la possibile revisione dell’articolo 117 della Costituzione per riportare al governo centrale la competenza in materia di infrastrutture energetiche strategiche. asca

Spagna Energia: 24 miliardi di debiti, tasse speciali per finanziare rinnovabili

Federconsumatori: no aggravi su bollette, ma a carico di produttori delle rinnovabili

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -