Tunisino pesta la moglie perché porta la figlia a visita medica

MILANO, 30 AGO – Ha picchiato la moglie perche’ e’ uscita da sola di casa e ha portato la figlia in un ambulatorio per fare una vaccinazione contravvenendo, secondo lui, ad alcuni principi della religione musulmana.

L’uomo, un tunisino di 43 anni residente a Jerago con Orago (Varese), e’ stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni grazie alla denuncia della vittima, una connazionale di 27 anni, che per le botte ricevute ha dovuto essere ricoverata in ospedale. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -