Renzi: big del PD uniti contro di me, ma se vinco io vanno tutti a casa

30 ago – ”Se vincono loro, vorra’ dire che l’Italia ha scelto l’usato sicuro, se vinciamo noi, vanno tutti a casa’‘. Lo dice il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, in un colloquio con ”La Repubblica”, parlando della campagna per le primarie del Pd che iniziera’ il 13 settembre, a Verona. ”E’ ovvio – dice – che da una parte c’e’ una squadra abituata alla Champions League, e dall’altra una neopromossa.

Noi pero’ ci siamo allenati e, se ci va tutto bene, ce la giochiamo”. ”Siamo l’unico punto di unione di persone divise su tutto – prosegue ancora Renzi -. Abbiamo messo dalla stessa parte D’Alema e Veltroni, Letta e Rosy Bindi”, la nostra proposta ”e’ diretta a chi e’ deluso e ha voglia di reagire. Andiamo dove la gente vuole ripartire, ma a fatica. Vogliamo dare risposte a quei problemi”.

Se perdo, conclude Renzi, ”non mi accomodero’ in Parlamento. Restero’ a fare il sindaco. Ma non rinuncero’ ad un riequilibrio interno”, ”se aspetti che D’Alema si faccia da parte, fai in tempo ad andare in pensione nonostante la Fornero”. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -