Crisi, Bagnasco: la famiglia va sostenuta e non umiliata

29 ago – ”La famiglia, oltre ad essere il grembo naturale della vita nella sua inviolabilita’, si rivela ancora una volta come il fondamento affidabile della coesione sociale, baluardo educativo dei giovani, vincolo di solidarieta’ tra generazioni’‘.

Cosi’ il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e arcivescovo di Genova, nell’omelia pronunciata questa mattina presso il Santuario della Madonna della Guardia, nel capoluogo ligure.

La famiglia ”merita di essere molto di piu’ considerata sul piano culturale, e sostenuta sul piano politico ed economico. Se la famiglia fonda la societa’, la presidia e le garantisce futuro la societa’ a sua volta deve presidiare la famiglia riconoscendone pubblicamente il valore unico, e ponendo in essere tutte quelle misure necessarie e urgenti affinche’ non sia umiliata e non deperisca”. asca

Al santuario genovese della Madonna della Guardia Bagnasco ha parlato anche di fecondazione. ”Bisogna ripensarci un attimo a livello nazionale, a livello di esperti, sia per il merito sia anche per il metodo – ha detto – perché non si è passati attraverso la magistratura italiana. Bisogna pensarci. C’è stato un superamento della magistratura italiana, è singolare”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -