Crisi demografica in Italia: il problema sottaciuto

27 ago – COMUNICATO STAMPA

Il fine ultimo di ogni specie animale è la perpetuazione della specie stessa che viene concretizzato con lo strumento della riproduzione ed anche la società umana non è esente da questa legge di natura.

L’attuale dato di 1,6 figli per coppia indica, senza ombra di dubbio, una società Italiana sempre più anziana e destinata all’estinzione nel medio periodo. Questa condizione di bassa natalità ha creato e continua a creare indiscutibilmente gravissimi scompensi sociali che naturalmente interessano vari campi come ad esempio la previdenza ed il mondo del lavoro. La causa di tale disastrosa situazione è da imputare all’incosciente ed egoista classe politica che ha reso un lusso l’aver figli e che con il suo silenzio ed immobilismo si rende colpevole di una vera e propria castrazione del popolo Italiano.
E’ inconcepibile pensare ad un futuro dell’Italia senza figli Italiani, quindi è urgente porre in essere tutte quelle azioni possibili per garantire un deciso e rapido incremento demografico invertendo l’attuale insana tendenza. Urgono aiuti alle famiglie mirati alla crescita dei figli, alla loro educazione ed al loro ingresso nel mondo del lavoro.

Una nazione che non si assicura posteri è una nazione senza futuro, una politica demografica aderente alle necessità della società è indispensabile alla sopravvivenza della stessa.

Coordinatore Regione Emilia Romagna
Movimento Nazionale Cristiano-Liberale
Franco Lanzoni

http://mnc-emiliaromagna.blogspot.it/2012/08/crisi-demografica-il-problema-sottaciuto.html



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -