Crisi trasporto aereo, Spagna: orario ridotto in 17 aeroporti

23 AGO – Diciassette piccoli aeroporti spagnoli, con un volume di meno di 500.000 passeggeri, a partire da oggi opereranno a orario ridotto, passando da un totale di 2.002 a 725 ore settimanali.

La misura rientra nel Piano di efficienza aeroportuale varato dal ministero delle infrastrutture per tagliare i costi. Gli scali che già da oggi operano a orario ridotto, gestiti dall’ente di navigazione aerea Aena, che ne dà notizia in un comunicato, sono quelli di Pamplona, Burgos, Vitoria, Logrono-Argoncillo, Huesca-Pirenei, Codoba, Sabadell e San Bonet, e i due eliporti di Algesiras e Ceuta.

La limitazione riguarderà successivamente anche le basi aeree di Valladolid, Leon, Badajoz, Salamanca, Albacete e Madrid-Torrejon. Alla fine del 2012 i voli civili privati dall’aeroporto di Torrejon de Ardoz saranno trasferiti a quello madrileno di Madrid-Barajas.

Nonostante le modifiche orarie, Aena assicura che gli aeroporti ed eliporti resteranno sempre operativi per situazioni di emergenza e il trasferimento di organi per i trapianti. Obiettivo della misura, secondo le stime del ministero delle infrastrutture, è di ridurre del 50% le perdite operative nel 2013 e il debito accumulato da Aena, di 15 miliardi di euro, con un risparmio di 50 milioni di euro. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -