Spagna Energia: 24 miliardi di debiti, tasse speciali per finanziare rinnovabili

MADRID, 21 AGO – C’é tensione in seno al governo spagnolo sulla riforma del settore energetico, con scambi di accuse a distanza fra il ministro delle Finanze, Cristobal Montoro, e il titolare del dicastero per l’Energia, l’Industria e il Turismo, Jose Manuel Soria.

Montoro ha duramente criticato la riforma prospettata da Soria, per azzerare il deficit da 24 miliardi di euro accumulato dal settore, che prevede tasse speciali per finanziare le energie rinnovabili.

( Rinnovabili, Passera: incentivi pesano su bolletta 200 miliardi )

In un’intervista oggi a Bloomberg, il responsabile delle Finanze ha assicurato che la riforma è discriminatoria e creerà problemi legali: “Ci siamo opposti fin dal primo minuto”, ha chiarito Montoro.

La replica di Soria, nel pomeriggio, in una conferenza stampa a Las Palmas di Gran Canaria, è stata dura: “le competenze in seno al governo sono ben delimitate” e tocca al suo ministero proporre la riforma, sulla quale il governo si pronuncerà in maniera collegiale. Soria non ha risparmiato critiche a Montoro, per l’aumento dell’Irpef e dell’Iva, ricordando che la decisione di dicembre escludeva un incremento dell’imposta sul valore aggiunto, approvata poi quest’anno, su proposta del ministro di Finanze e “collegialmente accettata dal governo”.

Sull’introduzione del cosiddetto ‘centesimo verde’ sul consumo di gas naturale, che secondo Montoro il ministero dell’Industria ha ‘soffiato’ ai media prima che fosse approvato, Soria ha sostenuto che “bisogna differenziare molto bene gli ambiti di competenze”. (ANSAmed).

Crisi economica per 28 milioni di italiani, Corrado Passera: Per le rinnovabili 160 miliardi di euro

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -