Cileno ubriaco picchia moglie e scaraventa sul letto figlia di 10 giorni

Milano, 19 agosto 2012 –  Un uomo, ubriaco, non ha esitato ad aggredire la moglie che teneva in braccio la figlioletta della coppia, una neonata di 10 giorni, per cercare della droga in casa che la donna aveva nascosto. Per questo è stato arrestato dalla polizia.

Si tratta di un cileno di 29 anni, irregolare, che ieri sera in un appartamento in via Prandina, rientrando ubriaco e scoprendo che la moglie, una peruviana di 26 anni, gli aveva nascosto una dose di hashish perchè non ne assumesse più, l’ha aggredita a calci e pugni e ha anche scaraventato la neonata sul letto.

La piccola non ha riportato lesioni, mentre la madre graffi ed ecchimosi. A chiamare gli agenti, che l’hanno bloccato, è stata la  proprietaria di casa, una boliviana di 23 anni, che affitta una stanza dell’appartamento alla coppia. La moglie ha poi riferito che i maltrattamenti duravano da un anno, anche durante la gravidanza. .ilgiorno.it/milano



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -