Imola – Emilia Romagna Festival 2012

EMILIA ROMAGNA FESTIVAL 2012

 presenta

 “GLASS 75”

 ALLAR KAASIK, violoncello
MASSIMO MERCELLI, flauto

CLAUDIO ASTRONIO, organo

 Musiche di Glass, Nyman

 Lunedì 20 Agosto ore 21.15

IMOLA – Chiesa del Carmine

Kaasik-Allar

Tanti auguri Maestro! ERF omaggia il 75esimo compleanno di Philip Glass con un concerto d’eccezione alla Chiesa del Carmine di Imola che vedrà esibirsi lunedì 20 agosto alle 21.15 tre grandi interpreti internazionali: Allar Kaasik al violoncello, Massimo Mercelli al flauto e Claudio Astronio all’organo, per un programma che include alcune delle più belle composizioni del celebre artista americano.

 

Si comincerà con Mad Rush, composto nel 1979 per l’organo, Façades, tratta dal noto album Glassworks, e Music in contrary motion, scritta in quella che Glass chiama “forma aperta” cioè la composizione non può essere terminata ma soltanto interrotta e le figure che la costituiscono potrebbero teoricamente aumentare all’infinito. Il programma prevede anche un’incursione nell’universo di un compositore affine a Glass e ben conosciuto dal pubblico dell’ ERF, Michael Nyman, del quale ascolteremo i brani che ha dedicato al visionario stilista giapponese Yohji Yamamoto, e a seguire ancora un brano di Glass Chaotic Harmony nell’arrangiamento per flauto e violoncello scritto da Mercelli. La serata si concluderà con l’ultimo atto di Satyagraha, seconda opera della trilogia che Glass ha dedicato agli uomini che hanno cambiato il mondo, ispirata alla lezione di non-violenza del Mahatma Gandhi (“Satyagraha” in sanscrito significa “vera forza”).

 

L’esecuzione è affidata ad uno dei più importanti interpreti e promotori della musica estone: Allar Kaasik. Schierato in prima linea nell’operazione di lancio della musica della propria terra – l’Estonia e in particolare Tallin e la sua Accademia sono fucine di compositori e interpreti – Kaasik collabora da oltre quindici anni con l’Estonian National Symphony Orchestra, e ha suonato tra gli altri con il Teatro dell’Opera dell’Estonia, la Tallinn Chamber Orchestra, l’Ensemble Hortus Musicus e con artisti quali Viktor Tretjakov, Antti Siirala, Michel Lethiec.

 

Kaasik sarà affiancato da Claudio Astronio, musicista poliedrico che affianca l’attività di organista e clavicembalista a quella di direttore. La sua attività si svolge prevalentemente nella musica antica con strumenti originali, dirigendo il gruppo “Harmonices Mundi” con il quale si dedica allo studio e all’esecuzione del repertorio strumentale italiano e tedesco tra seicento e settecento. Invitato ai più importanti festival organistici e di musica antica in Italia, Europa e Stati Uniti, collabora stabilmente con grandi artisti e musicisti tra cui Gordon Murray, Max Van Egmond, Yuri Bashmet, Emanuele Segre e Gustav Leonhardt.

E’ stato solista della prestigiosa Mahler Chamber Orchestra ed ha tenuto recitals in prestigiose sale come la Carnegie Hall di New York, l’Opera City House e Musashino Hall di Tokyo, il Palau de la musica di Valencia,l’ Auditorium di Las Palmas, il Boston College e l’Oberlin University.

Claudio Astronio si interessa anche al jazz e alle contaminazioni musicali: ha vinto per due anni consecutivi il Premio Recanati per la canzone d’autore, ha lavorato con la Banda Osiris e collabora stabilmente con la cantante jazz Maria Pia de Vito nel progetto di prossima pubblicazione discografica “Coplas a lo divino” insieme a  Paolo Fresu e Michel Godard.

 

Per concludere, non mancherà un altro interprete caro al pubblico dell’ERF, il flautista Massimo Mercelli, nella doppia veste qui di solista e direttore artistico del festival. Allievo dei celebri flautisti Maxence Larrieu ed André Jaunet e vincitore di vari concorsi in Italia e all’estero, Mercelli suona regolarmente nelle maggiori sedi concertistiche del mondo, collaborando con artisti e orchestre di fama internazionale. Nel 2011 è stato eletto vice presidente dell’EFA – European Festivals Association, la prestigiosa associazione internazionale che riunisce i maggiori festival d’Europa, primo e unico italiano nella storia dell’EFA ad aver avuto tale importante nomina.

 

INGRESSO GRATUITO

Informazioni: Emilia Romagna Festival – tel. 0542 25747 – www.erfestival.org



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -