Siria: ribelli accusati di atrocita’. Francia: Assad sta massacrando la sua gente

Laurent Fabius

16 agosto – Nemici disarmati sgozzati, corpi buttati nel vuoto dall’alto di un palazzo,  giornalisti non amici rapiti e giustiziati: sprofonda sempre di più nell’orrore la guerra civile siriana con l’arrivo su internet delle immagini delle atrocità perpetrate negli ultimi giorni anche da ribelli anti-Assad e da loro stessi girate in ‘stile Al Qaida’.

Sul sito del quotidiano turco Hurriyet, e poi di molti altri, é stato pubblicato il video del “massacro della Posta” di al-Bab, vicino ad Aleppo. Mostra corpi gettati dal tetto di un palazzo mentre in strada una folla esagitata urla ‘Allah Akbar!’ (Dio è grande!).

Il presidente siriano Bashar al-Assad sta ”massacrando la propria gente”. A dichiararlo il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius, in visita in un campo profughi nel nord della Giordania, sottolineando che il leader di Damasco ”deve andarsene”.

”La posizione della Francia e’ chiara: consideriamo Assad come il carnefice della propria gente. Deve andarsene, prima lo fara’ meglio sara”’, ha spiegato Fabius ai giornalisti presenti nel campo profughi di Zaatari dove 6 mila siriani, fuggiti dalle violenze, si sono rifugiati.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -