Romania: 16enne scappa da casa, trovata in campo nomadi a Roma

14 ago – Sedici anni, romena, incinta di tre mesi, fugge da casa e scappa in Italia, sperando di potersi costruire un futuro diverso. S.R. e’ partita per l’Italia in auto, insieme al fidanzato e ad un amico lo scorso 27 luglio da una importante citta’ della Romania.

La minorenne, spiega Telefono Azzurro, se n’e’ andata di casa senza avvisare i genitori, che temono sia stata rapita o qualcosa di piu’ grave. Immediatamente i familiari hanno avvisato il 116.000, numero europeo per i bambini scomparsi, del loro Paese, la Romania. Sospettando che la meta potesse essere l’Italia il servizio romeno ha immediatamente allertato 116.000 italiano, gestito da Telefono Azzurro. Le operatrici hanno allertato le forze dell’ordine, messo loro a disposizione fotografie della minore recuperate attraverso la famiglia, contattato una zia della ragazza che gia’ viveva in Italia, restringendo il cerchio delle ricerche a due citta’.

Quattro giorni dopo, il 31 luglio, S.R. ha telefonato disperata alla madre, dicendole di voler ritornare a casa e ammettendo di trovarsi in un campo rom alla periferia di Roma. Il 116.000 ha dunque allertato le forze dell’ordine che l’hanno cercata, trovata e identificata, nascosta dentro un campo rom a Cisterna di Latina. La minorenne e’ stata affidata ai servizi sociali italiani per qualche giorno, ospitata poi in una comunita’ per minori, infine riaccompagnata dalla madre in Romania.

Questo caso, spiega Telefono Azzurro, ”si e’ risolto nel migliore dei modi grazie alla richiesta di aiuto pervenuta al 116.000: non tutti i casi di minore scomparso si concludono cosi’. Per questo e’ importante che si diffonda la conoscenza e l’utilizzo del 116.000, che molti casi non restino piu nascosti”.

Il 116.000 e’ un numero unico europeo per i bambini scomparsi. In Italia, per conto del Ministero dell’Interno, il servizio e’ gestito da Telefono Azzurro. Da maggio 2009 a giugno 2012 ha ricevuto 32.285 chiamate.

Il partner europeo con il quale vi e’ stato il maggior numero di collaborazioni e’ il 116.000 romeno: sono decine i casi di fuga da casa di minori che dalla Romania si dirigono nel nostro Paese. Il 24 per cento dei casi di minori stranieri ritrovati in Italia gestiti dal servizio italiano riguardano romeni.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -