Migliaia in piazza a Tunisi per difendere i diritti delle donne

14 ago. – (Adnkronos/Aki) – Migliaia di tunisini sono scesi in piazza a Tunisi nella tarda serata di ieri per contestare il partito islamico Ennahda al potere, difendere i diritti delle donne e protestare contro il principio della ”complementarita’ dei sessi’‘ che potrebbe essere inserito nella nuova costituzione tunisina.

Le manifestazioni, riportano i media locali, sono state due, entrambe per chiedere il ritiro della contestata bozza dell’articolo 28, gia’ approvato da una commissione parlamentare, secondo cui lo Stato si impegna a ”garantire la protezione dei diritti della donna sulla base del principio di complementarita’ con l’uomo in seno alla famiglia e in quanto associata all’uomo nello sviluppo del Paese”.

Primavera islamica, Tunisia: abolita l’uguaglianza tra i sessi

Tunisia: negli asili salafiti bimbe velate, niente giocattoli, né musica, né danza e promiscuità

UE regala 12 milioni di euro alla Tunisia che abolisce uguaglianza tra i sessi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -