Egitto, ricorso contro Morsi: vuole regime totalitario e dittatura dei Fratelli Musulmani

14 agosto -(ANSAmed) – IL CAIRO – In un tribunale del Cairo è stato presentato oggi il primo ricorso legale contro uno dei decreti emessi domenica scorsa dal presidente Mohamed Morsi (dei Fratelli Musulmani) per abolire la dichiarazione costituzionale temporanea con la quale il 17 giugno scorso la giunta militare aveva privato il futuro capo di Stato, non ancora eletto, di parte dei suoi poteri.

Il ricorso è stato presentato dall’avvocato Mohamed Salem, che accusa Morsi di voler restaurare in Egitto un regime totalitario ed istituire una dittatura dei Fratelli Musulmani, sottolineando che il presidente ha prestato giuramento proprio in base a quella dichiarazione costituzionale della quale ha poi decretato l’abolizione. Il legale aveva già tentato, durante la campagna elettorale per la presidenza, di far privare i figli di Morsi della nazionalità egiziana poiché erano in possesso di passaporti egiziani e statunitensi.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -